Sharingallery

I disegni del diluvio

In mostra negli spazi di Riccardo Costantini Contemporary a Torino, la personale di Radu Dragomirescu, dal titolo I disegni del diluvio. In esposizione alcune fra le opere più recenti dell’artista rumeno fra pittura, disegno ed installazione.

Ogni immagine disegnata da Radu è, ad un tempo, un simbolo e un rito. Se dio è morto e nulla rimane, la splendida geometria del mondo non assomiglia più alla sinfonia delle sfere celesti, ma alla danza macabra delle sue impressioni di sogno, suonata da un amabile demone tanto per gioire del gioco della vita. Il nulla non è una provenienza, ma l’assurdo, il non senso che contorna d’un alone tutte le apparenze, che brillano proprio nel contrasto lasciando sorgere, ancora una volta inspiegabilmente, la bellezza. In tutte le figure si avvera, dunque, un rovesciamento di attenzione dai fenomeni in piena luce allo specchio nero nel quale si riflettono. Un capovolgimento perfettamente incarnato proprio nell’adozione del disegno a grafite. Usata nei secoli di tradizione grafica per rappresentare le ombre, la stesura che Radu ne fa sullo sfondo nero la tramuta in segno delle aree luminose, i cui riflessi cangianti fanno vibrare le forme. E questa strana alchimia diventa l’allegoria della trasformazione necessaria alla nostra intelligenza confusa affinché tutti possano cogliere le visioni profonde della realtà.
(Dal testo di Michele Bramante)

17 maggio | 17 giugno 2017
inaugurazione mercoledì 17 maggio ore 18.00

©2017 CULT S.r.l.s.| CONDIZIONI DI UTILIZZO COOKIE PRIVACY POLICY CONDIZIONI DI VENDITA